Compesso residenziale Montecatini

Sonia Calzoni
Collocazione
Il nuovo complesso immobiliare è situato lungo via Montecatini, strada di collegamento tra via Solari e via Cola di Rienzo, prevalentemente residenziale e caratterizzata dalla presenza di aree verdi, dovute all'arretramento di alcuni edifici rispetto alla cortina stradale, ma anche da costruzioni che si elevano fino ad otto piani fuori terra.
L'area ha forma irregolare, si estende ad ovest per 72 mt su via Montecatini e prosegue verso l'interno con superficie di circa 4.080 mq, prolungandosi anche verso via Cola di Rienzo, da cui si può accedere tramite un secondo ingresso. A sud confina con una strada privata occupata da parcheggi; ad est, oltre a perimetrare il parcheggio privato, confina con una proprietà su cui è stato recentemente costruito un edificio di nove piani fuori terra. A nord infine confina con le proprietà degli edifici che prospettano su via Cola di Rienzo, rispettivamente di sei e due piani fuori terra. Il lotto contiene al suo interno una palazzina residenziale dei primi del '900 e diversi corpi irregolari e senza alcuna logica insediativa; superfetazioni condonate nel 1986 ed oggi demolite per procedere con le opere di bonifica.
Il progetto
La realizzazione del nuovo complesso edilizio lungo la cortina di via Montecatini conferma il carattere urbano dell'intervento e raccorda le differenti altezze dei fabbricati esistenti. E’ concepito come un edificio unitario, ma scomponibile in due blocchi che riprendono gli allineamenti con gli edifici esistenti a cui si affiancano. L'effetto di trasparenza parziale del fabbricato ha lo scopo di rendere più evidente la volontà di raccordo con le preesistenze, ma anche di creare una maggior permeabilità  verso l'interno del lotto, che prevede una accurata sistemazione a verde. I fronti, sia su strada che verso il giardino, assumono differenti impaginati conferendo variabilità anche grazie alle  molteplici tipologie di unità abitative adottate. 
All'interno del lotto, lungo il confine sud con la strada privata, sono disposte due unità residenziali a patio. La loro ridefinizione all'interno del cortile permette di riordinare i numerosi e incoerenti volumi preesistenti, così come disposto e consentito dalla Determina Dirigenziale 63/2014 del Comune di Milano.
L'accesso carraio è posto all'inizio del fabbricato e conduce ad un piano interrato che contiene l'autorimessa, le cantine, gli impianti e i collegamenti verticali ai corpi scala anche delle ville unifamiliari. L'accesso pedonale principale avviene da via Montecatini, mantenendo anche quello da via Cola di Rienzo. Il piano terra è occupato dai servizi condominiali quali atrii, portineria, locale rifiuti, sosta biciclette, locale fitness e piscina;  caratterizzato da ampie vetrate che permettono di traguardare verso lo spazio a verde interno, si arretra dal  fronte stradale per favorire e segnalare gli accessi e per consentire un allargamento dello spazio antistante l'edificio.
Materiali e colori
Per tutte le facciate il rivestimento è in EPS con finitura a listelli 5 x 40 tipo laterizio colore grigio antracite, mentre la copertura e le facciate dei corpi sugli attici sono rivestite in lastre di alluminio color marrone chiaro. Quest’ultima particolare finitura è ripresa negli sfondati delle logge, nella colorazione dei parapetti in rete stirata romboidale, nei serramenti di alluminio e di tutto il basamento dell’edificio. Per le tende esterne è previsto un tessuto colore terra bruciata in poliestere ad elevate tenacità e trasparenza verso l’esterno.
Il giardino interno è condominiale, ad esclusione di poche porzioni riservate per le residenze poste al piano terra; sono previsti percorsi per collegare gli accessi ai corpi edilizi e ad un pergolato con area-giochi disposti sul confine est più interno. Per i percorsi è prevista una pavimentazione architettonica in calcestruzzo colorato con ghiaia a vista colore rosso e ruggine e, per una porzione limitata, il sistema stabilizzante in polvere, in accordo cromatico con la pavimentazione prevalente; infine il  legno ricomposto essenza teak per esterni per alcuni camminamenti. Il pergolato sarà costituito da pali in acciaio verniciati con i colori della vite canadese (rosso-giallo-arancione) e fili plastificati. 
Vi sono ampie zone, perimetrate da una fascia in metallo, a tappeto erboso con  la presenza di alcune alberature e cespugli per un'altezza di terreno costante di 60 cm, oltre ad alcune zone opportunamente rialzate per consentire lo sviluppo dell'apparato radicolare. Nella zona di ingresso è posizionata una magnolia grandiflora, sul fronte sud un filare di pioppi cipressini e lungo la muratura a est una siepe di nandina domestica; all'interno delle aiuole pyrus chanticleer in gruppi da tre, sul percorso in stabilizzato dei cornus florida rubra, mentre a lato dell'ingresso da via Cola saranno piantati dei cespugli di viburnum opulus. Sul pergolato infine si sviluppa la vite canadese.
Fiosofia impiantistica
La produzione dei fluidi termovettori è del tipo centralizzato. E' realizzato un impianto di tipo ibrido costituito da pompe di calore condensate ad aria di tipo splittato e caldaia condensazione di backup e per l'alimentazione del circuito della piscina. 
All'interno degli alloggi è previsto un impianto di climatizzazione del tipo radiante costituito da pannelli prefabbricati a soffitto a basso spessore e con struttura in alluminio diffondente. Il mantenimento delle condizioni igrometriche interne è consentito mediante la presenza di impianti centralizzati, uno per vano scala, di ventilazione meccanica controllata con recupero termodinamico. Oltre a garantire elevati standard di risparmio energetico, il sistema di ventilazione meccanica consente l'abbattimento di parte del carico latente estivo, a beneficio delle condizioni interne gli alloggi.
Per la zona piscina è previsto un impianto autonomo di deumidificazione e controllo delle condizioni igrometriche interne realizzato mediante deumidificatore con recupero di calore, particolarmente adatto a questo tipo di utenza.
Da un punto di vista energetico è presente un impianto fotovoltaico posto sulla copertura in grado di contribuire alla produzione di energia elettrica.
Notice: This website or its third party tools use cookies, which are necessary to its functioning and required to achieve the purposes illustrated in the cookie policy. If you want to know more or withdraw your consent to all or some of the cookies, please refer to the cookie policy. By closing this banner, scrolling this page, clicking a link or continuing to browse otherwise, you agree to the use of cookies..