Proviamo col RatingCasa Proviamo col RatingCasa

Guglielmo Pelliccioli
La valutazione di una casa adibita ad abitazione, nelle compravendite usuali che avvengono tra privati, non risponde a criteri di oggettività ma di soggettività, nel senso che la ricerca del prezzo di scambio è affidata alla trattativa tra il compratore e il venditore, talvolta mediata dall’agente immobiliare. Su quali basi e conoscenze questo accordo venga trovato è sempre piuttosto difficile da comprendere poiché non vengono mai messe in campo le conoscenze necessarie a stimare il valore di quel bene.
In parole più semplici si paga un prezzo che non è rapportato al valore, come dovrebbe essere, ma legato solo ad alcuni parametri, peraltro importanti, come la location e, talvolta, l’età dell’immobile.
Non si tiene cioè in nessun conto lo stato in cui si trova l’unità immobiliare per le parti che riguardano le componenti strutturali, impiantistiche, di finitura. Elementi che invece sono importantissimi perché possono far insorgere per il neo proprietario costi successivi aggiuntivi per manutenzioni straordinarie, messa a norma ed eventuali sostituzioni di componenti o parte di essi.
Per fare un esempio immaginiamo due appartamenti posti allo stesso piano di un condominio di trent’anni. Il primo è stato oggetto di manutenzioni ordinarie, di rifacimento degli impianti elettrico e termico per renderli rispondenti alle norme di sicurezza previste dalla legge, inoltre sono stati sostituiti i serramenti originali con altri più performanti dal punto di vista del risparmio energetico. Il proprietario ha anche sostituito i sanitari e parte dei rivestimenti con prodotti più recenti.
L’altro appartamento invece non ha mai subito lavori di ristrutturazione salvo le periodiche riverniciature delle pareti. Se un compratore interessato si rivolgesse ai due proprietari per valutare l’acquisto di uno o dell’altro appartamento si sentirebbe richiedere la stessa cifra in base alle valutazioni che si possono riscontrare sui vari listini prezzi privati compilati dalle associazioni degli agenti immobiliari o da qualche istituto di ricerca. Listini che non possono tener conto delle infinite variabili che sono intervenute sullo stato degli appartamenti e che in parte abbiamo descritto sopra.
Il Quotidiano Immobiliare, il giornale online che da 15 anni è il riferimento dell’industria di settore, per favorire una maggior conoscenza degli aspetti tecnici e qualitativi delle abitazioni private si appresta a lanciare su scala nazionale il RatingCasa, un prodotto studiato insieme alla comunità immobiliare e alle aziende manifatturiere che partecipano alla filiera del costruito.
Si tratta di un questionario che analizza i vari ambiti della casa con domande semplici a cui tutte le famiglie, nessuna esclusa, possono facilmente rispondere. Le domande, un centinaio circa, analizzano lo stato d’usura dell’impianto elettrico, di quello di riscaldamento, dei serramenti, del condominio, dell’ambiente interno sia dal punto di vista dell’isolamento termico e dei rumori sia per quanto attiene l’inquinamento, lo stato dei pavimenti e delle finiture, i bagni e l’impianto idrico. L’utente dopo aver risposto a tutto il questionario (anche in forma anonima) può riscontrare subito lo stato dei singoli impianti con la rappresentazione di un voto per ogni elemento. I voti per rendere più facile il concetto sono come quelli scolastici da 0 a 10. È evidente che se il test dell’impianto elettrico dà 4 siamo in presenza di un impianto con gravi lacune su cui intervenire subito: viceversa i voti che superano il 6 indicano una sufficienza che diventa lusinghiera mano a mano che il voto sale.
Alla fine si può avere anche il voto medio dell’appartamento che è il risultato di una media ponderata dei vari voti e sintetizza in un’unica valutazione lo stato complessivo in cui si trova l’unità immobiliare. Anche qui è subito chiaro che un voto basso denota un appartamento in non buone o pessime condizioni, un voto alto un immobile affidabile.
Il test che si può fare ovviamente anche per casa propria come esame obiettivo delle condizioni in cui si trova è del tutto gratuito, garantito dalla esperienza delle principali aziende produttrici di componentistica, riservato e anonimo. È un contributo culturale che il Quotidiano Immobiliare intende offrire agli operatori e al mercato per accrescere la conoscenza delle parti e rendere più trasparente il mercato. Per coloro che completano il questionario è possibile ricevere gratuitamente via mail il libro in pdf ‘Guida della casa’, scritto da me, che spiega il funzionamento degli impianti domestici e illustra i materiali e i componenti che possono essere installati in una casa, con tutte le novità e le soluzioni più innovative.

Link a RatingCasa
https://www.ratingcasa.com/ 
Notice: This website or its third party tools use cookies, which are necessary to its functioning and required to achieve the purposes illustrated in the cookie policy. If you want to know more or withdraw your consent to all or some of the cookies, please refer to the cookie policy. By closing this banner, scrolling this page, clicking a link or continuing to browse otherwise, you agree to the use of cookies..